Puteolana, sopralluogo allo stadio: dal 7 marzo si torna al "Conte"


Rammarico e tanta rabbia per la Puteolana che nel match valevole per la 23^ giornata del Girone H raccoglie solo un punto contro la Fidelis Andria. Alla rete di Celiento risponde un rigore siglato al 93′ di Marino, apertura di un finale ricco di polemiche e con ben 2 espulsioni. Pari che non serve alla Puteolana che sale a quota 19 punti in classifica ma resta il fanalino di coda del girone. 

FORMAZIONI – Partono dalla panchina i neo acquisto Ragosta e Bellante. I flegrei lanciano un 11 tiro con l’unica eccezione di Lauria al centro dell’attacco, a comporre il tridente lèggerò con Celiento e Fibiano. 
Dall’altra parte la Fidelis Andria orfana di Cerone si affida alle sue certezze come Prinari e Avantaggiato in avanti. 

CRONACA – Gara che inizia nel segno di Antonio Vanacore, l’ex bandiera flegrea scomparsa recentemente riceve un encomio da entrambe le squadre che gli tributano un minuto di silenzio. Aperte le ostilità la Puteolana si dimostra subito aggressiva. I padroni di casa vogliono vincere e all’11’ protestano all’indirizzo del direttore di gara per un presunto fallo da rigore. È la prima recriminazione dei granata a cui ne seguirà un’altra dieci minuti più tardi quando è Celiento ad essere atterrato in area, ancora una volta con un nulla di fatto. Il match si sblocca al 25′ quando proprio Celiento realizza la rete del vantaggio per i suoi, scattando sul filo del fuorigioco e insaccando di sinistro un gran servizio di Zingaro. Quarto centro stagionale per il ‘Marziano’ che al 37′ ha l’occasione di fare il bis con una conclusione che termina di poco alta. È l’ultima occasione di un primo tempo che si chiude con una lite sfiorata fra un giocatore della Puteolana e il tecnico della Fidelis Andria Panarelli. 

Ripresa che si rivela avara di occasioni. Mister Ciaramella (oggi assente per squalifica, ndr) fa esordire i neo acquisti Bellante e Ragosta che all’81’ quasi confezionano la rete del raddoppio, con il primo che manda a lato da ottima posizione. Nel finale la Fidelis Andria si riversa in avanti alla ricerca del pari e al secondo dei 4 minuti di recupero i pugliesi trovano il pari. Fallo dubbio su Mariano, l’arbitro però indica il dischetto tra le proteste furibonde dei calciatori di casa. Dal dischetto va lo stesso Marino che batte Romano per l’1-1 definitivo. Perdono la testa Armeno e Cigliano che nel finale rimediano un rosso lasciando in 9 uomini la squadra.

PUTEOLANA 1-1 FIDELIS ANDRIA 

PUTEOLANA: Romano 02, Zingaro 00, Armeno, Catinali (91′ Ruggiero), Granata 00, Riccio, Cigliano, Fontanarosa, Celiento (76′ Ragosta), Lauria (55′ Bellante), Fibiano 01 (46′ Romeo [91′ Massa 01]).

A disposizione: De Lucia 99, Delle Curci 02, Gentile 00, Guarracino.

Allenatore: Andrea Ciaramella.

FIDELIS ANDRIA: Petrarca 01, La Cassia 02, Clemente (66′ Mariano 00), Manzo, Fontana (77′ Paparusso), Venturini, Prinari (46′ Benvenga), Bolognese 99 (55′ Dipinto 02), Scaringella, Avantaggiato (55′ Carullo 99), Figliolia. 

A disposizione: Stasi 01, Pelliccia 00, Marino 00, Di Schiena 03. 

Allenatore: Luigi Panarelli

RETI: Celiento, (P); Mariano (FA) 

AMMONITI: Zingaro, Catinali (P); Prinari, Fontana, Benvenga (FA)

ESPULSI: Armeno, Cigliano (P)

ARBITRO: Andrea Terribile – Sez. di Bassano del Grappa

1° ASSISTENTE: Stefano Papa – Sez. di Chieti

2° ASSISTENTE: Simone Milillo – Sez. di Udine

Fonte:NotiziarioCalcio.com