La voglia di tornare in campo e giocare a calcio è tanta, ma per ora bisognerà continuare ad allenarsi
in modo individuale con la speranza di tornare presto a disputare match ufficiali.

AnnunciSulWeb

La Nuova Andria
calcio riparte, e lo fa con il suo Settore Giovanile. Le difficoltà non mancano, spiega il Presidente della
società Vincenzo Carbutti, ma i ragazzi hanno voglia di normalità e il pallone rappresenta uno degli
strumenti più efficaci per farlo. Dunque tutti in campo, nel rispetto delle norme anticovid, in attesa di
buone notizie da qui alle prossime settimane.

«Finalmente siamo ripartiti. E’ stato un periodo difficile per tutti. Ormai da tre settimane abbiamo
ricompattato i vari gruppi, ma i nostri numeri non sono ancora quelli che ci contraddistinguono.
Questi ragazzi hanno voglia di normalità, ma al momento possiamo solo allenarci individualmente.
Speriamo che presto si possa tornare in campo per disputare partite ufficiali», ha detto Carbutti.
Giovedì sera (18 febbraio) gli allenamenti si sono tenuti sotto gli occhi attenti del responsabile del
progetto Formaciòn Valencia Italia Marcello Corazzini. La collaborazione con il club spagnolo
continuerà a far crescere i giovani talenti della Nuova Andria anche in questo momento storico
complesso. «Continuiamo a portare le nostre competenze e innovazioni per gli affiliati. Ci sono buone
possibilità di tornare presto a giocare a calcio, noi non possiamo fare altro che continuare ad allenarci
e offrire tutto il nostro supporto a questi ragazzi», ha sottolineato Marcello Corazzini.

Il Responsabile dell’Area Tecnica e allenatore dei Giovanissimi, Gabriele Iannone, a sua volta si augura
di poter tornare presto a competere nel campionato regionale ormai fermo dopo appena tre giornate
disputate. «Intanto era importante tornare ad allenarsi, poi si vedrà. Attendiamo fiduciosi ogni futura
decisione».