Diaz è uno dei nuovi volti del Taranto, giunto in riva allo Jonio nel corso del mercato di riparazione. Ai microfoni di Canale 85, ospite della trasmissione Rossoblu85, racconta cosa lo ha convinto ad accettare la corte del Taranto, analizzando anche il campionato che si sta disputando.

“Sono felice di aver firmato per il Taranto” – dichiara Diaz – “è una piazza importantissima e tanti giocatori vorrebbero giocare qui. Conoscevo già il mister e altri compagni e questi sono tutti aspetti che mi hanno convinto a scegliere la maglia rossoblù. Ho già visto 2/3 partite e mi è piaciuto come il mister fa giocare la squadra”

“Per quello che ho vissuto anche a Fasano, sono consapevole che questo sia un girone molto complicato” – aggiunge Diaz parlando del campionato – “sia le squadre che si trovano in alto che quelle che si trovano in basso sono insidiose e quindi noi dobbiamo pensare solo ad una partita per volta e ottenere il massimo. Questa è la mentalità che ha il mister, ogni settimana pensare solo alla partita che giocherai la domenica successiva. Il gruppo? Mi è piaciuto fin dal primo giorno, ha tanta voglia di lavorare ed è molto umile. Noi cercheremo di fare le cose per bene per portare avanti questo progetto che è davvero ambizioso”. 

“La squadra che temo di più? L’altro giorno ho visto la partita Lavello-Casarano e sono convinto che queste saranno le due rivali che lotteranno fino alla fine per la vittoria del campionato” – conclude – “non dimentichiamo Picerno, Altamura e Bitonto ma io dico Casarano e Lavello”.