Intervenuto nel corso della trasmissione Rossoblu 85, l’esterno offensivo Leo Guaita ha commentato la sconfitta subita contro il Sorrento e della prossima partita col Casarano.

“La sconfitta con il Sorrento è stata casuale, oltre che immeritata. Sarei preoccupato se avessimo perso con una prestazione opaca, ma così non è stato. Abbiamo dominato largamente il nostro avversario, che ora è primo in classifica, e questo ci fa capire che potremo dire la nostra fino al termine. La sconfitta brucia tanto, soprattutto a noi calciatori, ma abbiamo l’obbligo di rialzare la testa e andare avanti. Questi schiaffi, in una stagione, vengono presi da tutte le squadre, l’importante è reagire subito ed essere consapevoli di ciò che si può dare. La partita di Casarano (dove l’argentino tornerà dopo aver scontato la squalifica di 3 giornate, ndr) capita proprio nel momento giusto: vincendo cambieremmo radicalmente il nostro destino e quello del campionato. Il gruppo ha ripreso a lavorare con più cattiveria e ha voglia di riscattarsi”.