Taranto, Laterza in vista del Fasano: «Personalmente odio queste sfide»


Classica conferenza stampa pre gara questa mattina allo Stadio Iacovone, una conferenza “snella” in vista della partenza della truppa rossoblù per quel di Aversa. E proprio sulla gara di domani contro l’Aversa sono iniziate le domande a mister Giuseppe Laterza.

Testate giornalistiche presenti: GiornaleRossoBlu.it, Blunote.it, Antenna Sud, Studio 100 TV, Cronache Tarantine, Tzoone, RadioOnOff.it, Gazzetta dello Sport.

Aversa sarà una partita importante perché potrebbe darci ulteriori punti in classifica e di conseguenza far diminuire le possibilità di raggiungerci alle inseguitrici. I risultati delle altre squadre in questi recuperi sono positivi per noi ma non ci cambia nulla a livello mentale, noi dobbiamo continuare a spingere e giocare come abbiamo fatto fino ad oggi. Non troveremo una squadra facile da incontrare, l’Aversa è squadra compatta che vorrà riscattare la brutta sconfitta di Nardò e con Faella ha aggiunto qualità al reparto avanzato e giocheremo su un terreno di gioco non proprio dei migliori del girone ma abbiamo dimostrato in altre circostanze di saperci adattare e confido nei miei ragazzi anche per la partita di domani.

L’infermeria è ancora piena.

Domani recuperiamo sicuramente Ferrara e Marsili. Guaita ha ripreso a allenarsi con il grupo e potrebbe essere della partita. Sono ancora fuori Santarpia e Corado oltre Falcone che come sappiamo ha finito il campionato, dispiace molto perché stava bene ed era un uomo cardine dello spogliatoio. Purtroppo gli infortuni sono una costante in questa nostra stagione ma anche sotto questo punto di vista la squadra non si è mai fatta condizionare, come per i terreni di gioco o i fattori ambientali.

Mentalità e possibili variazioni i modulo?

La nostra squadra ha una gran mentalità soprattutto quando affrontiamo squadre che tendono a chiudersi siamo bravi a attendere il momento giusto per sferrare il colpo, un po’ come avvenuto a Fasano. Con le assenze di Falcone e Santarpia la prima opzione dovrebbe essere Corvino largo a sinistra ma è un giocatore che può darmi tanto anche come seconda punta perciò è un’opzione che valuterò soprattutto in base all’under che sceglierò di schierare, considerando che ci mancherà anche Diaby.

Un pensiero su Matute

Per lui ho finito gli aggettivi. E’ un giocatore straordinario, un professionista sotto ogni punto di vista. Un leader nel gruppo e un calciatore sempre pronto che sia dall’inizio o a subentrante a partita in corso è uno che da’ sempre il massimo, non sbaglia mai la prima palla e poi gli capita di fare gol importanti come quello di Fasano che ci ha dato la vittoria.

Il percorso a qui alla fine.

Questa è una squadra che ha dato tanto al primo giorno, anche quando siamo tornati dopo lo stop di quaranta giorni per le note vicende Covid è ripartita alla grande, col tempo ha acquisito la mentalità della grande squadra riuscendo a gestire le situazioni che i proponevano difronte. Ad oggi, però, non abbiamo ancora fatto niente e anzi abbiamo ancora tanto a fare senza pensare a quanto già fatto, bisogna essere bravi a non peccare di superficialità, in questo momento non possiamo sbagliare.

Fonte:NotiziarioCalcio.com