Giuseppe Laterza, tecnico del Taranto, si è espresso così nella conferenza stampa di fine gara: “I ragazzi hanno dimostrato di essere all’altezza e di voler costruire qualcosa di importante. Abbiamo avuto una grande mentalità, siamo stato bravi ad approcciarla. Abbiamo reagito subito con grande organizzazione, se avessimo avuto più gamba forse avremmo chiuso la partita anche nel primo tempo. Finalmente abbiamo finito questo massacro di partite, i ragazzi sono stati eccezionali. Speriamo di avere una settimana intera per lavorare e mettere qualcosa in più nelle gambe. Subire pochi gol è un dato importante, la squadra lavora bene dalla prima linea e sono bravi i ragazzi a tenere, sacrificarsi e leggere le situazioni. Puoi studiare quello che vuoi, ma se non hai il gruppo giusto non fai niente, perchè poi le cose devi portarle in campo. Questo campionato è uno dei più difficili, presenta tante insidie con tante squadre forti e organizzate. Non ci sono partite scontate, la classifica non è veritiera”.

Sui singoli: “Marsili per me è stata una grande scoperta, un uomo vero ed un capitano eccellente. Sono contento per lui, 150 presenze in una piazza così importante significano tanto. All’interno del gruppo sanno di poter contare sempre su di lui. Diaby si sta facendo conoscere, ha qualità e si allena benissimo. Dobbiamo lasciarlo sereno e farlo lavorare, arriverà in categorie importanti. Tissone poteva andare in difficoltà in queste partite, l’ho voluto buttare dentro perchè aveva bisogno di giocare, oggi l’ho visto meglio e sarà un valore aggiunto. Mi fa piacere ascoltare le parole di Guaita, per lui non è stato un bel periodo. Gli ho lasciato la scelta, lui si è dimostrato pronto e voglioso, vederlo ridere ed esultare mi fa piacere”

Fonte:NotiziarioCalcio.com