Un ottimo Taranto batte a domicilio la Gelbison e prosegue la sua corsa serrata ai vertici della classifica. Una vittoria importante ottenuta contro una squadra molto insidiosa e che dà ancora più forza perchè ottenuta in rimonta dopo lo svantaggio dei locali sugli sviluppi di un calcio d’angolo a firma di Grieco al 30′. Ma gli ionici non si scompongono e premono immediatamente alla ricerca del pari che arriva a tempo scaduto della prima frazione con il campano Favetta. L’espulsione contemporanea di Cammarota rilancia ulteriormente la voglia di imporsi del Taranto che nella ripresa passa meritatamente in vantaggio con un gran sinistro da fuori del solito D’Agostino. E’ il gol che mette in discesa la gara. I cambi di Panarelli si rivelano azzeccatissimi tant’è che a rendere il successo ancora più rotondo ci pensano i neo-entrati Bonavolontà (primo gol per lui) e Croce per il definitivo 4-1. Non c’è tempo per fermarsi. Mancano all’appello sei finali e domenica allo Iacovone farà visita il Nardò.

GELBISON-TARANTO 1-4

MARCATORI: 30′ Grieco (G), 47′ Favetta (T); 66′ D’Agostino (T), 87′ Bonavolontà (T), 93′ Croce (T).

GELBISON: D’Agostino (80′ Viscido); Hutsol (80′ De Luca), Grieco, De Angelis; Mejri (71′ De Cosmi), Cammarota, Vaccaro (71′ Passaro), Caterino (71′ Uliano), Maiese; Merkaj, Esposito. A disposizione: Romanelli, Pipolo, D’Angiolillo, Pifferi. All. Severo De Felice.

TARANTO: Antonino; Guadagno (60′ Pelliccia), Menna (57′ Croce), Di Bari, Ferrara; Massimo (54′ Di Senso), Marsili; Oggiano (71′ Bova), D’Agostino, Salatino (54′ Bonavolontà); Favetta. A disposizione: Pellegrino, Carullo, Roberti, Lanzolla. All. Luigi Panarelli.

ARBITRO: Antonino Costanza di Agrigento.

ASSISTENTI: Antonino Junior Palla di Catania – Filippo Fusari di Catania.

AMMONITI: Esposito (G), Marsili (T), Merkaj (G).

ESPULSI: Cammarota (G) al 47′ pt per proteste.