Rossoverdi che dominano la gara mentre il Foggia prova una reazione solo nel finale. Buio profondo per Marchionni

Il Foggia perde per la quarta volta di seguito. E’ buio profondo per i rossoneri, vista la modalità con cui gli uomini di Marchionni hanno perso la gara, senza quasi mai tirare in porta, se non dalla distanza con Morrone nel finale. Terza vittoria di seguito per gli umbri.

CRONACA DELLA GARA –

La Ternana manda in campo Frascatore, Proietti e Furlan, in luogo di Mammarella, Damian e Torromino, frutto del turnover. Foggia con il trequartista e due punte. Atteggiamento offensivo dell’undici di Marchionni, almeno nella prima parte di gara. Al 6’ Vantaggiato stoppa in area e calcia alto sulla traversa, poi su un’azione in mischia d’area, Agostinone salva sulla linea di porta dopo un rimpallo e sulla ribattuta Palumbo calcia centrale tra le braccia di Fumagalli. Ma sul rovesciamento di fronte è il Foggia a mancare il gol clamorosamente, con un contropiede di Kalombo che crossa al centro e dopo lo stop errato di Dell’Agnello, la sfera termina sui piedi di Curcio che manda di poco fuori. Al 21’ il gol del vantaggio umbro. Su cross dal lato sinistro, Partipilo è colpevolmente lasciato solo in area, lo stop dell’ex Francavilla è perfetto come il tocco di piatto a rete. 1-0 Ternana. Cambia tutto il Foggia al 26’. Marchionni manda dentro Di Masi e Garofalo al posto di Ndyaie e Dell’Agnello, riportando il centrocampo a 5 e attacco senza trequartista. Al 37’ punizione fuori di Curcio, poi lo stesso trequartista rossonero calcia da centrocampo quello che è l’unico tiro in porta del primo tempo del Foggia, ma trova pronto e attento Iannnarilli. Il primo tempo termina con altre due occasioni per la Ternana, con Frascatore dalla distanza, parato a terra facilmente dal Fumagalli e con Partipilo, che si inserisce in area su cross di defendi e colpisce di testa impegnando Fumagalli in respinta.

All’intervallo la Ternana è in vantaggio solo di un gol ma il divario tra le due squadre è sembrato netto.

La ripresa inizia con un ritmo blando per i primi 15 minuti.

Al 66’ tiro fuori misura di Defendi dal limite dell’area di rigore, poi due minuti più tardi Partipilo lancia Torromino, che si inserisce in area rossonera e viene steso da Kalombo. Falletti non fallisce il calcio di rigore e la Ternana raddoppia al 69’. All’81’ il neo entrato Balde calcia altissimo di sinistro, lanciato a rete nell’uno contro uno. Il finale vede il Foggia tornare a trazione anteriore con 2 punte e un trequartista ma i rossoneri ci provano soltanto all’87’ con Balde che si divincola tra due avversari e serve Garofalo, ma il tiro del centrocampista termina al lato deviato in angolo, il primo corner della gara per il Foggia (ne batterà un altro solo al 92’). All’89’ tiro di Morrone dal limite dell’area, con Iannarilli che para a terra. Finisce 2-0 per la Ternana. Buio profondo per il Foggia.

TERNANA (4-2-3-1) – Iannarilli; Defendi, Boben, Kontek (76’ Suagher), Frascatore; Palumbo, Proietti (71’ Paghera); Partipilo (71’ Damian), Falletti, Furlan (57’ Torromino); Vantaggiato (57’ Raicevic). A disposizione: Vitali, Mammarella, Ferrante, Russo, Peralta, Laverone, Salzano. All. Lucarelli

FOGGIA (3-4-1-2) – Fumagalli; Germinio, Gavazzi, Agostinone; Kalombo, Raggio Garibaldi (70’ Morrone), Vitale (79’ Balde), Ndyaie (26’ Di Masi); Curcio; D’Andrea, Dell’Agnello (26’ Garofalo). A disposizione: Mascolo, Salvi, Di Jenno, Lucarelli, Aramini, Pompa, Naessens, Regoli. All. Marchionni

MARCATORI – 21’ Partipilo (T), 69’ Falletti (rig) (T)

TIRI IN PORTA 5-2

TIRI FUORI 6-4

ANGOLI 5-2

FUORIGIOCO 3-0

AMMONITI 25’ Curcio (FG), 32’ Gavazzi (FG), 35’ Kontek (T), 36’ Partipilo (T), 63’ Lucarelli (all. T), 67’ Garofalo (FG), 81’ Iannarilli (T)

ESPULSI – 52’ Cau (vice allenatore del Foggia dalla panchina per proteste)

Fabio Lattuchella