Gli azzurri saranno di scena al “Guarini” in un match che mette in palio importanti punti per la permanenza in Eccellenza.

Riscattare il kappaò interno contro la Fortis Altamura. E’ questo l’obiettivo dell’Unione Calcio che, domenica 27 gennaio, sarà di scena al “Guarini”, fischio d’inizio 15.00, ospite del Mesagne nello scontro salvezza valevole per la ventesima giornata del campionato di Eccellenza.
Una gara dall’elevato coefficiente di difficoltà per gli azzurri in quanto affronteranno una diretta concorrente alla permanenza, che vorrà risollevarsi dopo le due sconfitte consecutive maturate contro Casarano e Molfetta Calcio.
La squadra brindisina si è parecchio rinforzata nel mercato dicembrino aggiudicandosi, tra gli altri, le prestazioni del portiere para rigori Maraglino (tre penalty neutralizzati nelle ultime tre partite) dei centrocampisti Francesco Gallù, Politi e Castano e dell’attaccante Saliou Serigne Mbengue.
Statistiche alla mano, Unione Calcio e Mesagne hanno quattro lunghezze di differenza. I biscegliesi, attualmente occupano la quintultima posizione con 20 punti, i brindisini sono quattordicesima con 16 punti.
I ragazzi di Ribezzi hanno ottenuto ben 12 punti in casa (vittorie contro Trani, Molfetta Sportiva e Atletico Vieste ed impattato il Gallipoli, il Brindisi e l’Alto Salento). L’Unione Calcio invece, è la squadra con il peggior rendimento in trasferta, avendo ottenuto solo tre pareggi contro Molfetta Calcio, Terlizzi e Molfetta Sportiva.
Si affrontano il quarto miglior attacco contro la squadra meno prolifica del girone. Gli azzurri infatti, hanno siglato sinora 27 reti così come Barletta ed Otranto mentre il Mesagne è andata a segno in 13 occasioni. Meglio i brindisini per quanto concerne i gol subiti, in quanto la propria porta è stata perforata 21 volte contro le 29 dei biscegliesi.
Tra le fila dei gialloblu mancherà Galasso appiedato per un turno dal Giudice Sportivo mentre, mister Di Corato, potrà contare su tutti gli effettivi a disposizione.
Si tratta del quarto incontro tra le due squadre. I precedenti sorridono all’Unione Calcio che vanta due affermazioni entrambe per 2-1 ed un pareggio nel match disputatosi al “Guarini” per 1-1. Al vantaggio locale siglato da Mummolo replicò Acquaviva.
Nella gara d’andata i biscegliesi si imposero per 2-1 grazie alle reti di Caprioli e de Giosa, intervallate dal momentaneo pareggio messo a segno da Marti.
Mesagne – Unione Calcio sarà diretta da Luca Vittoria di Taranto coadiuvato da Federico Favilla di Foggia e Giuseppe Magnifico di Bari.