Fidelis Andria- Foggia è il primo derby pugliese stagionale. Le squadre sono distanti solo un punto. La sfida, che si giocherà senza la presenza dei tifosi ospiti per motivi di ordine pubblico, sarà trasmessa in diretta ed in chiaro su Antenna Sud a partire dalle 18. Fischietto dell’incontro il sig. Feliciani della sezione di Teramo

QUI FIDELIS ANDRIA. La Fidelis Andria arriva al match odierno reduce dal successo esterno sul Campobasso, gara che ha rappresentato anche la prima vittoria in campionato dei biancoazzurri. Mister Panarelli potrà contare anche sull’ultimo arrivo, lo svincolato esterno Zampano. Il tecnico andriese, alla vigilia del match, ha speso parole di elogio per gli avversari e per il collega Zeman, definendo il Foggia “una squadra di livello, composta da ottimi giocatori e guidata in panchina da un allenatore la cui importanza non sto neppure a sottolineare e rimarcare considerando quello che ha dato al calcio”. Panarelli vede il suo gruppo in crescita costante e pronto a replicare il successo di domenica scorsa. Sul fronte formazione l’Andria potrebbe schierarsi con il 3-5-2: nel reparto arretrato dovrebbe trovar posto l’altro arrivo dal mercato degli svincolati, l’esperto difensore Alcibiade, giunto in Puglia poco più di una settimana fa; in attacco dovrebbe esserci un ex della sfida, vale a dire Matteo di Piazza, titolare nel Foggia di Stroppa che vinse il campionato di Serie C nel 2017.

QUI FOGGIA. In casa rossonera la domenica appena trascorsa ha lasciato l’amaro in bocca per gli ennesimi punti persi in casa (questa volta con la Juve Stabia), nonostante la buona mole di occasioni create. Nella conferenza stampa della vigilia, il tecnico dei Satanelli Zdenek Zeman, parlando della scarsa vena realizzativa dei suoi attaccanti non si è detto preoccupato: “mi interessa arrivare a rete, fisicamente stiamo bene e la squadra va sempre meglio”. Quanto alle scelte di formazione, il tecnico ha escluso categoricamente la parola “turnover” dalle logiche di schieramento: “gioca chi sta bene,non penso a far riposare nessuno. Il mio obiettivo è quello di vincere sempre, non faccio troppi programmi onestamente“. Il tecnico rossonero proverà a farlo con il consueto 4-3-3, con il trio Merola-Ferrante-Curcio a comporre il reparto offensivo. Petterman, Rocca e Gallo dovrebbero comporre la linea mediana. Saranno due gli indisponibili: Maselli, alle prese con un infortunio alla spalle, e Di Pasquale, vittima di risentimento muscolare.

LE PROBABILI FORMAZIONI.
FIDELIS ANDRIA (3-5-2): Dini; Lacassia, Alcibiade, Sabatino; Benvenga, Casoli, Bonavolontà, Di Noia, Carullo; Di Piazza, Bubas. All.Luigi Panarelli.
FOGGIA (4-3-3): Alastra; Martino, Girasole, Sciacca, Nicoletti; Petermann, Gallo, Rocca; Merola, Ferrante, Curcio. All. Zdenek Zeman.

I PRECEDENTI. Sono 15 i precedenti tra le due squadre, con un bilancio di 6 vittorie per la Fidelis Andria, 1 pareggio ed 8 succesi per i rossoneri. Bilancio in parità nei 9 incontri disputati in terra andriese, con 4 vittorie a testa ed un pareggio. L’ultima sfida tra le due contendenti risale alla 12esima giornata d’andata del campionato di Serie D 2019-2020: in quella occasione i rossoneri allenati da Ninni Corda si imposero per 2-1, con reti di Gentile e Cittadino (in gol Nannola per la Fidelis).