In campo per due obiettivi diversi, entrambe per vincere

L’ultima gara dell’anno porta insidie ad entrambe. Così Foggia e Catania approcceranno ai playoff giocandosi al meglio gli ultimi 90 minuti. Gli etnei per difendere il quinto posto, ma con il sogno della caduta del Bari in casa e della quarta posizione, mentre i rossoneri devono respingere gli attacchi a distanza di Palermo e Teramo e difendere coi denti un settimo posto d’oro. 

QUI FOGGIA – Fumagalli non recupera in casa rossonera e Marchionni avrà già la sua prima gatta da pelare. Poi mancherà anche Gavazzi che, insieme all’assenza di Anelli, non permetterà al tecnico rossonero di avere tante alternative a disposizione. Si spinge per il recupero in extremis di Del Prete, che è tornato in gruppo ma ha lavorato a parte finora.  A centrocampo spiccano i ritorni di Vitale, dopo la squalifica e di Morrone. Rocca tornerà a fare l’interno con opzione di spinta. Sulla destra si rivedrà Kalombo. In attacco ballottaggio per chi affiancherà Curcio, con corsa a tre Balde-Dell’Agnello-D’Andrea. L’ultimo dei tre è il favorito al momento. 

QUI CATANIA – In casa rossazzurra ancora qualche dubbio per mister Francesco Baldini che dovrà rinunciare a Giosa (squalificato) e a Tonucci (positivo al Covid). Tanti gli infortunati, in casa etnea: Confente, Russotto, Di Piazza, Sarao e Volpe, fermatosi  per una distorsione causata da uno scontro di gioco in allenamento. Nel 4-3-1-2 di partenza, preferito al più gradito 4-3-3, spazio allo stesso undici visto in campo con la Casertana domenica scorsa, con l’unica variazione rappresentata da Claiton al centro della difesa, vista la squalifica di Giosa. In attacco Dall’Oglio dietro a Reginaldo e Golfo. 

PROBABILI FORMAZIONI

FOGGIA (3-5-2) – Di Stasio; Del Prete, Germinio, Galeotafiore; Kalombo, Vitale, Morrone, Rocca, Di Jenno; Curcio, D’Andrea. All. Marco Marchionni

CATANIA (4-3-1-2) – Martinez; Calapai, Claiton, Silvestri, Pinto; Welbeck, Maldonado, Izco; Dall’Oglio; Reginaldo, Golfo. All. Francesco Baldini

DIREZIONE DI GARA – gara affidata a Mario Davide Arace di Lugo di Romagna. Il romagnolo sarà coadiuvato dagli assistenti Stefano Camilli di Foligno e Ivano Agostino di Cinisello Balsamo e da Alberto Ruben Arena di Torre del Greco in qualità di Quarto Ufficiale.

Fabio Lattuchella